Volo in aereo

ieri mentre ero in aereo con la mia famiglia mi sono venuti in

mente questi pensieri. Quando diventi genitore accade che inizi a

prenderti a cuore il tuo cucciolo, questo a volte sfocia nell’idea

 

Lui è più importante di me

Ci si preoccupa di fargli vivere esperienze formative, sport, attività educative,

e il pensiero ricorrente é lui prima di me poi se posso un giorno…. Pensi che

questo pensiero sia produttivo? Lo scopriremo insieme !

Quando sali in aereo per un lungo e breve viaggio ti devi

sorbire lo show delle misure di sicurezza: dove sono le uscite?

Quante sono? E i giubbotti ? Ma sopratutto se la cabina é

depressurizzata appariranno le maschere ad ossigeno e se hai un

piccolo con te,

 

Prima indossala tu poi falla indossare!

Questa è una metafora potente della vita.

Molto spesso quando sei in difficoltà cerchi aiuto e gli aiuti arrivano e come

in una favola tendi a passarli a figli perché pensi così sarà più utile a loro.

Ecco dunque che si assiste al fenomeno di figli inviati ad attività educative,

corsi di formazione e consulenti vari credendo che così il cambiamento a

loro necessario sarà maggiormente diretto e duraturo.

 

Prima le Radici

In agricoltura se una pianta ha necessità di un nutriente ci sono due

modi per curarla: puoi inviare il fertilizzante alle foglie ed essa

per una stagione sarà a posto oppure curarla dalle radici e

risolvere il problema in modo più duraturo. Se i figli sono le

foglie dell’albero le radici sono i genitori!

Se l’ossigeno manca in un Aereo in pochi minuti si sviene. Chi è

maggiormente cosciente per le esperienze della vita, chi ha maggiore

responsabilità ?

 

Indossa la maschera per primo il bambino

Ora pensa a cosa accade se l’adulto fa indossare la maschera al

bambino: il bambino respira e vede l’ adulto accasciarsi senza

ossigeno si toglierà la maschera per aiutare l’adulto e svenirà

pure lui. Quante volte un genitore aiuta il figlio a crescere e

questi una volta cresciuto inizia a preoccuparsi per lui. Il figlio

ritorna cresciuto dalle esperienze vissute e cosciente dei fenomeni

che limitano la crescita del genitore vorrebbe aiutarlo ma questi

si rifiuta e si chiude (sviene). Questo spesso è l’inizio di

incomprensioni che richiederanno impegno per essere sanate e la

crescita del genitore sarà spesso lenta e viziata dal pregiudizio.

 

Indossa prima tu la maschera

Ora pensa al genitore che si infila per primo la maschera e poi la

fa indossare al figlio che cominciava a boccheggiare . Il vecchio

ed il bambino con la maschera indossata si guarderanno negli occhi

sorridendo e rassicurandosi a vicenda. E una volta scesi dall’aereo

proseguiranno la loro vita leggendaria. Se vuoi far crescere tuo figlio dai

l’esempio fagli vedere come si indossa la maschera d’ossigeno ma

sopratutto poche chiacchiere e tanti risultati.

 

Dai l’esempio

Fagli vedere che quelle esperienze portano frutto nella tua vita che tu

grazie a quello sei cresciuto e lui, che ti ama, ti seguirà perché

tu gli hai insegnato come.

tu che esperienze hai?

commenta qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rimani in contatto con noi!