QuandoAllora.”

“Quando avrai spazzolato i denti, poi potremmo iniziare il racconto.

“Quando hai finito i compiti, allora puoi guardare la TV.”

Il “Quando”, dà al bambino un ordine temporale che non implica uno scambio o un “ricatto.

Quando sottintende l’obbedienza mentre il “se” funziona peggio perché dà scelte alternative al bambino , che noi non vogliamo, e mette tutto nell’ottica del baratto .

Per approfondire leggi cestinate il se.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rimani in contatto con noi!